Vogliamo fatti,non annunci,il questore di Latina crei un gruppo specializzato interforze

“LOTTA ALLA CRIMINALITA’, POTENZIATI I SERVIZI “,
TITOLANO I GIORNALI A LATINA.
MA I CITTADINI, VOGLIONO FATTI, NON ANNUNCI

Con un comunicato diramato alla stampa, la Questura di Latina ha annunciato che “nei confronti di personaggi di interesse investigativo gravati (e dei SOSPETTI?, ndr) da precedenti di natura associativa per collegamenti con la criminalità campana e romana è in corso una verifica dei patrimoni a loro collegati o intestati ad altre persone per procedere a richieste di sequestri ad eventualmente di confische “.

Bene, aspettiamo i fatti!

Un’inversione di tendenza rispetto alla linea emersa nelle dichiarazioni del segretario del SIULP CISL di Latina (sta ancora nella Squadra Mobile???), il quale, attaccando noi ed il Sindaco di Gaeta, ha dichiarato in sostanza alla stampa che in provincia di Latina… non ci sono mafie?

Non facciamo, però, come ha fatto il Questore di Frosinone che ha impegnato nell’ufficio che ha il compito di indagare sui patrimoni sospetti solamente tre (dicasi 3) persone!

Se il Questore di Latina vuole efficacemente contrastare la criminalità organizzata, distacchi almeno 10 persone, le mandi a specializzarsi e si adoperi, d’accordo con Guardia di Finanza e Carabinieri, per creare un gruppo interforze che si dedichi UNICAMENTE ad individuare l’”ORIGINE “ della montagna di capitali investiti e che le mafie continuano quotidianamente ad investire.

LA SEGRETERIA

Archivi