Via libera alla trasmissione di Fazio. Saviano stoppa: “non ci sono le condizioni”. Non è censura questa?

La direzione generale dell’azienda interviene dopo le polemiche per la mancata sottoscrizione dei contratti degli ospiti. Tra questi Benigni, che ha assicurato: “Vengo gratis”

Dopo Santoro è bufera sul programma di Saviano e Fazio, “Vieni via con me”

Le rassicurazioni da parte di Viale Mazzini sul programma di Roberto Saviano e Fabio Fazio, mai stato in discussione, non hanno placato le polemiche. Proprio lo scrittore ha dichiarato parlando al tg di La7 che “così non si può andare in onda, non c’è suifficiente serenità. Ci hanno messo veramente in condizioni terribili aspetto una risposta forte dalla Rai, che dica che ci crede in questa trasmissione. Non perché io devo andare a tutti i costi in televisione ma mi sia detto “così non va”. Me lo si dica, visto che sono stato chiamato, loro hanno chiesto questa trasmissione. Hanno cercato in tutti i modi di renderci la vita impossibile, tutto è cambiato quando ho presentato la scaletta”.

E’ questa l’ultima tappa della polemica dopo che la direzione generale della Rai aveva fatto sapere in extremis che “Vieni via con me” andrà regolarmente in onda su Rai Tre a partire dall’8 novembre. Le firme sui contratti con gli ospiti, sui cui ritardi si erano scagliati sia Saviano che Fazio e che mettevano in discussione la partenza dello show, sarebbero dunque in dirittura d’arrivo. Compresa quella per l’ingaggio di Roberto Benigni che però, spiegano dalla direzione generale Rai, “se accettasse di venire a titolo gratuito in trasmissione la Rai ne sarebbe lieta”.

Una provocazione quest’ultima scatenata dall’intervento dell’agente del regista premio Oscar sulla questione del cachet da 250 mila euro richiesti per spiegare che “Benigni parteciperebbe alla trasmissione anche gratis”.

(Tratto da Virgilio Notizie)

Archivi