Veritas odium parit. La nostra… scomodità: perché la Procura di Latina non indaga sulle accuse mosse dalla Commissione d’accesso al Comune di Fondi all’attuale Sindaco di Gaeta nel suo ruolo di Dirigente di quel Comune?

Vari giornali – Il Fatto Quotidiano, la Voce delle Voci, Latina Oggi-, parlando del “caso Fondi”, hanno riportato ampi stralci della Relazione della Commissione di accesso relativi a pesanti rilievi mossi al dirigente di quel Comune Cosmo Mitrano.

Questi, com’è noto, è stato poi eletto Sindaco del Comune di Gaeta e ricopre attualmente, oltre che questa carica, anche quella di Commissario del Consorzio “Riviera di Ulisse”.

Secondo quanto riportato da quei giornali, ci è sembrato di cogliere nei rilievi mossi dalla Commissione d’accesso a quel dirigente elementi di probabile rilevanza penale oltre che contabile-finanziaria.

A quanto si dice, sembra che la Procura della Corte dei Conti abbia aperta un’indagine, cosa che, invece, non avrebbe fatto, ad oggi, la Procura della Repubblica di Latina, anche dopo che noi l’abbiamo informata rimettendo ad essa copia degli articoli pubblicati dai tre giornali.

Francamente la cosa ci stupisce considerata la gravità di quei rilievi mossi al Dirigente in questione.

A questo punto, tertium non datur:

o le notizie pubblicate non sono fondate e, quindi, la Procura di Latina ha fatto bene a non procedere, o questa è stata disattenta e, pertanto, ha dimenticato di indagare.

Un chiarimento al riguardo sarebbe quanto meno opportuno.

Archivi