VENTOTENE, CINQUE MILIONI PER LA SICUREZZA.. SI DOVEVA INTERVENIRE PRIMA E NON CONSENTIRE LA DEVASTAZIONE DELL’ISOLA!!!

Dopo il primo sopralluogo ieri da parte dei tecnici della Regione Lazio si fanno le prime stime dei lavori di messa in sicurezza delle situazioni più a rischio per l’isola di Ventotene. Occorreranno circa cinque milioni di euro, riferiscono dal Comune, per adeguare alcune zone considerate pericolose. La lista delle priorità di intervento riguarda molte zone dell’isola, cala nave, cala battaglia, fontanelle, cala rossano, parata grande e anche il porto romano.
«Già ieri – spiega il sindaco di Ventotene Giuseppe Assenso – sono sono state firmate le prime ordinanze di somma urgenza e avviati i primi interventi per le situazioni a rischio». Il sindaco precisa che in passato erano già state avanzate richieste di finanziamento per lavori di sicurezza in altre zone dell’isola: «Nulla che però riguardasse Cala Rossano, teatro della tragedia. Alcuni finanziamenti li abbiamo ottenuti, altre richieste sono rimaste però inevase».
«Lo ripeto ancora – aggiunge – ho fatto il possibile, ma mai in quella zona c’erano state segnalazioni». Anche nella giornata di oggi Assenso racconta di essere tornato a visitare il luogo dell’incidente in cui hanno perso la vita Sara Panuccio e Francesca Colonnello. Sul futuro dell’isola, in vista dell’ imminente stagione estiva commenta: «Sto cercando di fare il possibile, ce la metto tutta per creare condizioni per far tornare i turisti».
(Tratto da Latina24Ore)

Archivi