Ventotene. Abusi edilizi a go go

Sabato scorso gli agenti del Nipaf (nucleo investigativo di polizia

ambientale

e forestale) hanno posto – su ordine del Pubblico Ministero di Latina

Giuseppe

Miliano – i sigilli a due abitazioni di proprietà dell’antiquario romano

Antonio Pettini situate a Capo dell’Arco, il cuore della riserva ambientale

di

Ventotene, denunciandolo per abusivismo edilizio e contravvenzione dei

vincoli

ambientali, paesaggistici e urbanistici.

Oggi si viene a sapere che la Soprintendenza per i Beni Archeologici del

Lazio, nella persona del Dirigente Dott. ssa Annalisa Zarattini, avrebbe

affidato alla Dott. sa Marta Giacobelli, anch’essa funzionario della

Soprintendenza, il compito di stilare il parere necessario per la

costruzione

della nuova stazione marittima che dovrebbe sorgere sul porto dell’isola.

Che cosa hanno in comune questi due fatti?

Che la Dott. ssa Giacobelli è la moglie dell’antiquario Pettini. A buon

intenditor…

(Tratto da Telefree)

Archivi