Una storia,quella dei coniugi Giuseppe Grasso e Francesca Franzè,Testimoni di Giustizia,che fa riflettere e che smentisce tutto il trionfalismo manifestato per questa nobile categoria dai vari Alfano,Bubbico e chi più ne ha più ne metta. Oggi i due coniugi stanno in “località protetta” ( si fa per dire!!!!!!!),ma il loro calvario non accenna a diminuire,come,d’altronde,quello di altri Testimoni di Giustizia,come ad esempio Salvatore Barbagallo anch’egli del Vibonese.Proprio oggi Francesca Franzè ci ha telefonato e ci ha annunciato l’invio alla stampa di una sua forte dichiarazione contro coloro che nelle istituzioni dovrebbero seguire il loro caso.Siamo in attesa di una copia di tali sue dichiarazioni per intervenire sugli Organi centrali del Ministero dell’Interno competenti.

Ti potrebbe anche interessare...