Una provincia, Latina, nelle mani delle mafie. Qualcuno deve spiegarci cosa intende per… “controllo del territorio”!!! Carmine Schiavone nel 96 diceva al Generale Tomasone ed al Commissario Di Maio che aveva in provincia di Latina 50-60 “soldati” che pagava a 3 milioni al mese (nel 96, quando il Questore ne prendeva poco più di 2). Nessuno di quei 50-60 “soldati”, autori probabilmente delle decine di omicidi dei quali non sono stati individuati autori e mandanti, è stato individuato ed arrestato: Ci sono state tonnellate di capitali investiti e sulla cui origine non è stato mai fatto uno straccio di indagine (confidiamo ora nel nuovo Comandante della GDF Col. Kalenda nei confronti del quale rinnoviamo la nostra stima e fiducia), ci sono state e ci sono collusioni accertate fra pezzi di politica, istituzioni e mafie e la magistratura non ha colpito come avrebbe dovuto colpire (perché nessuno ha il coraggio di andarsi a rileggere nell’inchiesta “Formia Connection” i nomi di alcuni politici coinvolti? Non ci sono solo il “caso Fondi” e quanti altri sui quali bisognerebbe indagare! ). Dov’è, quindi, il “controllo del territorio”? Dov’è il lavoro di “intelligence”? Dov’è il ruolo “ecologico” della poltica di cui qualcuno parla se la “politica” (non la Politica, con la P maiuscola che in provincia di Latina manca del tutto) è la prima responsabile di tutto ciò, oggettivamente o soggettivamente (una volta, quando un Prefetto, un Questore, un Procuratore, un Comandante Provinciale non funzionavano si interveniva al vertice e se ne chiedeva la rimozione!!! Oggi tutti tacciono e tutto… va bene! ). Oltre che il “male” vogliono denunciare, nome e cognome, anche chi ne è responsabile? L’altro ieri, al convegno sulle mafie a Cassino dove c’erano i magistrati delle DDA di Roma e di Napoli (insieme) ed un Presidente di Sezione della Cassazione, oltre che tutti i responsabili provinciali di tutte le forze dell’ordine, mancavano i magistrati della Procura, benché invitati. Che vuol dire ciò? A che servono certi Procuratori??? Poniamocele e poniamole queste domande, altrimenti è tutto un bla bla

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.