Una migliore ed efficace lotta alle mafie in provincia di Latina.

Qualità non quantita’.Una migliore e più efficace struttura investigativa per fronteggiare le mafie.In provincia di Latina indagini promosse quasi esclusivamente da forze ,presidi e strutture esterne.Occorre un lavoro di intelligence.A quando una sezione della Squadra Mobile a Formia ?????????? Non va,non va,non va .O si cambia marcia o altrimenti ci vedremo costretti a ricorrere a manifesti,interrogazioni parlamentari ecc.
Ci dispiace,ma non possiamo più tollerare che lo Stato alzi definitivamente bandiera bianca di fronte alle mafie che ormai stanno dovunque padrone fra poco anche dell’aria che respiriamo.

Lo abbiamo chiesto ufficialmente al Capo della

Polizia il quale ci ha risposto che avrebbe sottoposto

le nostre proposte agli organi interni competenti,lo

abbiamo detto nei convegni,nelle dichiarazioni alla

stampa,nei documenti dell’Associazione :

l’impianto investigativo da Terracina fino al

Garigliano va rivisto per intero e qualificato.

Non va,non va,non va.

Stiamo facendo un lavoro delicato che riguarda

un’altra regione e non abbiamo molto tempo per

ritornare su temi vecchi e stravecchi.

A lavorare,come in tutte le parti,siamo pochi e non

abbiamo il dono dell’ubiquità.

Ma non costringeteci ad essere duri.

Se si ammette che certe cose si debbono fare perché

così com’e’ ora non va,si  DEBBONO  fare.

Chi deve capire,capisca e provveda a fare quello che

va fatto.

In provincia di Latina e,in particolare,nel sud

pontino,non si indaga come si dovrebbe indagare.

Si corre dietro allo spacciatore,allo scontrino,al

delinquente comune,allo stupratore.

Tutta roba  di routine,da ordine pubblico che a noi non

interessa.

Paccottiglia,pinzillacchere.

A noi interessano il riciclaggio di capitali sporchi,le

movimentazioni finanziarie,le collusioni mafia-

politica,le omissioni e le carenze di organi dello Stato

nell’azione di contrasto alla criminalità mafiosa,gli

intrecci perversi,gli affari sporchi con appalti e

subappalti.

A noi interessa se si fanno o non si fanno le

interdittive e quante se ne fanno,tanto per intenderci.

Oggi la mafia non é quella dell’analfabeta,dell’usuraio

analfabeta e cafone.

La mafia vera é quella del professionista,del

politico,dell’amministratore pubblico,dell’esponente di

partito di ogni livello,del

parlamentare,dell’investigatore infedeli,che non fanno

il proprio dovere per interesse personale  o per

ignoranza o per dolo.

Per stanare questa gente non ci vogliono i numeri,ma

la “qualità”,l’intelligence.

E per fare intelligence ci vogliono QUALITA’ e

VOLONTA’.

VOLONTA’ in particolare perché ,se manca

questa,non si va da nessuna parte.

La sensazione che abbiamo é che manchi proprio

questa perché é strano,molto strano,che  su  un

territorio qual’é quello pontino -ed in particolare il sud

pontino- devastato da camorra,’ndrangheta e cosa

nostra,non c’é una sola indagine che parta dalle

strutture locali.

Tutto deve partire e parte da Roma,da Napoli,da

Reggio Calabria,dalla Sicilia.

Qualunque operazione di polizia porta la firma di

strutture esterne al territorio pontino.

C’é stata una relazione-la cosiddetta Frattasi- di una

commissione di accesso,nominata dal Prefetto di

Latina per il “caso Fondi” e costituita da dirigenti

prefettizi,ufficiali dei Carabinieri e della Guardia di

Finanza oltreché da  funzionari della Polizia di Stato

che conteneva elementi di rilevante interesse anche di

natura penale,relazione alla quale nessuno si é preso la

briga di dare un seguito.

Ma non basta perché é sufficiente  rileggersi quella

parte delle dichiarazioni rese dal Collaboratore di

Giustizia Schiavone laddove vengono citati i numeri

delle targhe dei camion che avrebbero trasportato

materiale tossico,se non nucleare.

Orbene NESSUNO,ma proprio NESSUNO,si é preso

la briga di chiamarsi i proprietari di quei camion,molti

dei quali sono del sud pontino,per fare ad essi una

domanda,al fine di capire chi fossero committenti e

destinatari.

Una cappa,che fa sospettare l’esistenza di una

piramide con più livelli,come nella Mafia

Capitale,uno di sotto,uno di sopra ed uno di mezzo.

Con il livello di sopra che dispone “si fa o non si

fa”,”questo sì e questo no”,con quello di sotto che

esegue e quello di mezzo che fa da fruitore finale.

Parliamoci chiaro:

noi siamo un’associazione antimafia seria e che non fa

bla bla.

Le chiacchiere stanno a zero e noi abbiamo il ruolo di

aiutare lo Stato di diritto a salvaguardare gli spazi di

democrazia e di Giustizia (quella vera) per gli italiani

onesti e non per i ladroni ed i mafiosi.

Qua ci sono cose che non vanno e chi deve capire

capisca perché certe cose chi ha un minimo di senso di

responsabilità  e dello Stato non può scriverle e

divulgarle.

Per rispetto delle Istituzioni.

Allora o i vertici – i vertici,ripetiamo – intervengono e

cambiano quello che va cambiato o ci vediamo

costretti  a riprendere il cammino interrotto nell’attesa

che i cambi avvenissero.

E,quando  parliamo di un cammino interrotto ma

disposti a riprenderlo subito,ci riferiamo alla

compilazione ed affissione di manifesti,ad

interrogazioni parlamentari,a denunce pubbliche con

comunicati stampa specifici,convegni e altre iniziative

del genere.

Dove c’ é mafia – e mafia ce n’é quanta se ne vuole

come ben sanno quelli che debbono sapere e non gli

ignoranti  e gli idioti – chi ha il dovere di indagare

DEVE INDAGARE,senza aspettare che arrivino le

DDA,le DIA,i GICO,il ROS,lo SCO da Roma,da

Napoli,da Reggio Calabria,da Palermo o da

vattelapesca.

Ed allora,nessuno si offenda perché noi siamo corretti

e vogliamo bene allo Stato di diritto.

A Gaeta,a Formia,a Itri,Sperlonga,Fondi e così via ci

sono un sacco di………”belle presenze ” e….”belle

attività” ( si fa per dire) e da lavorare ce n’é

tanto,tantissimo………

I presidi locali di polizia si debbono attrezzare alla

bisogna con personale capace e motivato.

Ripetiamo: CAPACE  e MOTIVATO.

ALTRIMENTI SI CHIUDE !

C’ è bisogno urgente di “risultati”.

E risultati significano ………”informative

“,informative,informative.

Come chiosa,una domanda :

a quando una sezione della Squadra Mobile a Formia

? a quando ??????????

Archivi