Un Sindaco ed un Assessore onesti e coraggiosi in terra di Casalesi. Un esempio par tanti codardi e disonesti che pullulano nel Lazio.

Un bell’esempio di un mix di pulizia mentale, onestà, coraggio e trasparenza di un pubblico amministratore campano da additare a tutte le persone oneste d’Italia.

Un mix che fa a cazzotti con la codardia, la vischiosità, la disonestà intellettuale e morale e l’assenza di trasparenza di tanti altri amministratori pubblici che infestano talune amministrazioni del Lazio.

Con il sospetto di robusti collegamenti con le mafie.

Ieri, 11 ottobre, il Sindaco di Casaluce (provincia di Caserta), Ing. Ray Pagano, ha firmato con la nostra Associazione una convenzione sulla legalità antiracket ed antiusura che prevede anche l’assistenza agli immigrati ed alle donne che subiscono violenze.

Casaluce è un centro del Casertano ubicato in un territorio fortemente controllato dai Casalesi.

L’atto di questo eccezionale sindaco, un giovane professionista, assume pertanto un valore eccezionale in quanto dimostra la validità di quanto noi stiamo dichiarando da anni e, cioè, che la politica sana (quella sana, ripetiamo) della Campania è almeno trent’anni avanti rispetto a quella del Lazio.

Come tutte le altre cose, d’altronde.

Sentiamo l’obbligo, a questo punto, di ringraziare l’ing. Pagano ed il suo Assessore Tatone per la fiducia dimostrata nei nostri confronti, assicurandoli, pur nella modestia delle nostre forze, della nostra vicinanza e della nostra collaborazione fraterne in difesa dei loro territori dal cancro della camorra.

Archivi