Un protocollo d’intesa antiusura adottato dalla Provincia di Roma. Ora aspettiamo che le altre Province del Lazio facciano lo stesso

UN PROTOCOLLO D’INTESA ANTIUSURA PROPOSTO DALL’AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI ROMA. CHE ASPETTANO LE ALTRE PROVINCE A FARE LO STESSO?

Un atto importantissimo. Un esempio che le altre Province dovrebbero subito seguire.

L’Amministrazione Provinciale di Roma ha proposto un protocollo antiusura a tutti i comuni della provincia ed ha provveduto già a stanziare i relativi fondi.

L’Assessore al ramo Serena Visintin così ne ha esposto significato e finalità:

“Le delibera provinciale è stata supportata da un emendamento proposto dalla Commissione Giustizia della Camera dei Deputati e approvato all’unanimità.

In base a questo emendamento saranno pienamente legittime le iniziative degli Enti locali in materia di esonero, parziale o totale, del pagamento dei tributi, tariffe e canoni locali degli imprenditori che, colpiti dal racket e dalla criminalità organizzata, collaborano con la Giustizia.

Siamo la prima Provincia a sottoscrivere un Protocollo d’intesa che avrà il merito di mettere in rete i Comuni del territorio contro il fenomeno dell’usura”.

Ora aspettiamo che le altre Province del Lazio facciano lo stesso.

Archivi