Un Paese che sprofonda sempre più in basso e con la criminalità che si espande sempre di più. Ora si vuople dare il colpo di grazia alla Giustizia

Una stampa imbavagliata, una magistratura delegittimata e depotenziata, 4 se non 5 regioni del Paese sotto il dominio della criminalità organizzata.

Questa è l’Italia di oggi.

Con classi dirigenti in parte corrotte e colluse con le mafie.

Come vogliamo definire l’Italia, oggi?

Un Paese democratico e civile???

Con le differenze sociali che sono aumentate a dismisura, con una maggioranza della popolazione se non tutta in miseria ma che di certo non naviga nell’oro ed una minoranza, una sparuta minoranza, ricca, straricca e che vive nell’oro.

Un Paese disperato, con i giovani senza prospettive occupazionali e senza speranza, gli operai sul lastrico.

E un’ Europa che ci guarda con preoccupazione!!!

Sentite e leggete i commenti della stampa e dell’opinione pubblica straniere!…

Il Paese sprofonda.

Sempre più in basso…

Archivi