Un invito alle forze dell’ordine ed alla magistratura a monitorare aste pubbliche ed attività di alcuni commercialisti, notai e curatori fallimentari

COMMERCIALISTI, NOTAI, CURATORI FALLIMENTARI: MOLTE OPERAZIONI SOSPETTE POTREBBERO PASSARE DA ALCUNI DEI LORO STUDI

Non è da noi generalizzare e formulare un ‘accusa nei confronti di tutti:

Moltissimi sono persone serie e professionisti perbene, ma ci potrebbe anche essere qualcuno che si può prestare ad operazioni poco trasparenti.

Certo è che la criminalità organizzata fa molte delle sue operazioni in quegli studi.

Tempo fa qualcuno ci ha detto che molti atti di compravendita di unità immobiliari site a Gaeta sarebbero stipulati nello studio di un notaio della provincia di Caserta.

La visita di alcuni giorni fa, resa nota dalla stampa, di personale investigativo nello studio di un notaio di un comune del sud pontino è la prova della fondatezza dei nostri sospetti.

D’altro canto non riveliamo alcunché di segreto nell’affermare che i clan hanno un particolare interesse alle aste di opifici, esercizi commerciali, appartamenti, ville messi all’asta per fallimento.

E’ su questo versante, quindi, che chiediamo un’attenzione particolare alle forze dell’ordine ed alla magistratura locali.

Archivi