Un invito a tutti i cittadini. E’ giunta l’ora di collaborare veramente con Magistratura e forze dell’ordine contro le mafie!

LO STATO SEMBRA ESSERSI SVEGLIATO RISPETTO ALLA GRAVITA’ DEL FENOMENO MAFIOSO IN PROVINCIA DI LATINA.

ORA PETTA A NOI TUTTI METTERCI A DISPOSIZIONE PER COLLABORARE CON MAGISTRATURA E FORZE DELL’ORDINE PER SCOVARE I MAFIOSI ED I LORO SODALI. SILENZIO E LATITANZE NON SONO PIU’ AMMESSI!

Se veramente vogliamo combattere le mafie, è giunta l’ora di dimostrarlo con i fatti.

Da oggi in avanti chi tace e non denuncia fatti specifici diventa oggettivamente mafioso!

Non servono più analisi sociologiche, analisi, documenti generici.

Servono segnalazione specifiche su fatti, insediamenti, investimenti, comportamenti “ sospetti”.

Stanno per arrivare in provincia di Latina investigatori da Roma e Napoli esperti nell’azione di contrasto della criminalità organizzata.

Speriamo che arrivi anche un Procuratore Capo con esperienza nel campo.

Speriamo che vengano istituite anche la Corte d’Appello, la DDA, la DIA a Latina.

E la Procura della Repubblica a Gaeta.

Come a Velletri, a Cassino, a Tivoli, a Civitavecchia.

Lo Stato finalmente sembra che si sia reso conto della gravità della situazione.

Ora spetta ad ognuno di noi dimostrare con i fatti se vogliamo bene o meno al nostro territorio e se vogliamo veramente liberarlo dal cancro della mafia.

Invitiamo amici, semplici cittadini, consiglieri comunali e quant’altri a segnalarci, anche in forma anonima, segnalazioni, denunce su comportamenti, decisioni, insediamenti, investimenti “sospetti”.

Assicuriamo a tutti l’anonimato.

Penseremo noi, poi, a “girarli” a chi di dovere.

Restiamo in attesa.

Archivi