Un incontro importante a Pastena (Frosinone) il 31 ottobre p.v.

Un incontro che vuol parlare della nostra gente e dei suoi sentimenti, un

momento di riflessione e di rottura verso la politica della classe

dirigente locale che ha sempre insegnato che sono più convenienti la sottomissione,

il silenzio e l’obbedienza.

Un incontro che dovrebbe far conoscere gli uni con gli altri, consentire il

superamento di pregiudizi e di steccati, permettere ad ognuno di aggiungere

un pezzo del suo sogno al desiderio di accelerare lo sviluppo del paese.

Un incontro che parlerà dell’amore per il nostro paese che per anni è stato

assediato da una politica spendacciona e sprecona che ha lasciato sul

territorio tante opere incompiute e numerose ferite che richiederanno anni

di cura per essere riportate alla normalità.

Parleremo della speranza dei giovani, tante volte messi al centro dell’

attenzione, demagogicamente esaltati ma spesso abbandonati al loro destino,

buoni soltanto se fanno la fila a mendicare una risposta ai loro bisogni ma

mai considerati come la leva di cambiamento e il fulcro per lo sviluppo del

paese e del rilancio culturale.

Parleremo, dei tanti lavoratori precari considerati come una folla anonima

creata per alimentare la corte del sovrano e per riempire le sale alle

adunate del padrone ma sostanzialmente mai preparati e avviati a essere con le loro

capacità e le loro esperienze professionali ad essere autonomi e

autosufficienti.

Un incontro che supererà i risentimenti per una politica povera di

prospettive, di orizzonti e di futuro, e che proverà a mettere al centro della

discussione la crescita del paese e il legittimo interesse di ogni cittadino

che non può prescindere dalla tutela del diritto alla salute, all’istruzione,

al lavoro, al benessere sociale.

Un incontro che darà concretezza alle parole, consentirà alla sapienza di

guidare l’innovazione e la speranza, indicherà un cammino a un paese che ha

smarrito il senso della solidarietà, della condivisione dei bisogni e della

partecipazione alla gestione della cosa pubblica.

Archivi