Ultimo allarme di De Ficchy

Latina Oggi – Giovedì 9 Febbraio 2006

 

L’ultimo allarme lanciato da De Ficchy

 

 

 

L’USURA è uno tra i segmenti più robusti della criminalità. Un concetto ribadito anche dallo stesso procuratore Antimafia Luigi De Ficchi che lo ha riportato nel libro «Mafie e Antimafie nel Lazio», presentato poche settimane fa. La sintesi della situazione nel Lazio è molto fedele alla realtà così come il ruolo degli usurai. «Nel capoluogo opera una criminalità di elevata pericolosità – ha scritto il magistrato – che si è manifestata in scontri violenti e che è dedita all’usura e al traffico di sostanze stupefacenti». Una dichiarazione, o meglio un allarme, in perfetta linea con quello che ha detto pochi giorni fa il Presidente della Corte d’Appello di Roma, Francesco Lo Turco che nel corso della relazione per l’apertura del nuovo anno giudiziario aveva ribadito proprio questo aspetto. «I casi di usura sono in aumento in alcune zone della Regione». Centoquarantuno episodi registrati, a fronte dei centoventisei di appena un anno prima. E’ questa l’ultima stima regionale, dove la provincia pontina si ritaglia un ruolo molto significativo.

Archivi