Ultimi colpi di coda per ostacolare a Formia la costituzione di un Osservatorio del Comune contro la criminalità e la Stazione Unica Appaltante.

ULTIMI COLPI DI CODA PER OSTACOLARE LA COSTITUZIONE DI UN OSSERVATORIO COMUNALE CONTRO LA CRIMINALITA’ A FORMIA
Quando la politica si fa con l’occhio attento ad interessi di parte e non al bene comune!!!
Noi dell’Associazione Caponnetto abbiamo sempre avversato coloro che più che al bene comune tendono a privilegiare interessi di parte, politici o personali.
I peggiori nemici nostri e della collettività.
Non ci interessano, pertanto, i colori politici.
Noi siamo disponibili ad allearci con tutti coloro che, indipendentemente dalla tessera politica che hanno in tasca, vogliano EFFETTIVAMENTE E NON SOLO A CHIACCHIERE combattere le mafie.
Fino a prova contraria, ovviamente.
A Formia, dove la presenza mafiosa è asfissiante, abbiamo proposto all’Amministrazione comunale l’attuazione di una serie di provvedimenti tesi a sottrarre ai clan della camorra, presenti massicciamente, il dominio di quegli spazi d’acqua ai quali si sono abbeverati alla grande grazie anche a complicità, oggettive o soggettive non importa, di natura politica.
Abbiamo trovato, pur fra le tante difficoltà ormai ben note, una certa disponibilità da parte della nuova Amministrazione.
Fra le nostre proposte, c’è quella che prevede la costituzione di un OSSERVATORIO COMUNALE CONTRO LA CRIMINALITA’ composto da Magistrati della Procura ordinaria della Repubblica e della Direzione Distrettuale Antimafia, comandanti provinciali delle forze dell’ordine, Associazioni antimafia effettivamente operanti sul territorio e con il Sindaco Presidente.
Tale organismo, insieme alla Stazione Unica Appaltante, costituita più o meno dagli stessi soggetti, dovrà rappresentare, fra l’altro, una barriera all’accaparramento degli appalti pubblici da parte dei mafiosi, un accaparramento che potrebbe, peraltro, essere agevolato da una delibera che consente l’affidamento di appalti fino ad oltre un milione di euro senza fare regolari gare di appalto.
Qualcuno ha voluto obiettare che sostenere la presenza del Sindaco in tali Organismi rappresenterebbe una sorta di contraddizione con quanto noi andiamo da sempre sostenendo circa la necessità di tenere i politici fuori di essi.
Ma ci fa o c’è???
Il Sindaco è una figura istituzionale che rappresenta l’intera collettività ed a noi non interessa quali panni esso vesta.
Noi non siamo degli sfasciacarrozze o degli irresponsabili che pensano solo ai propri interessi.
Il nostro unico intento è quello di preservare una comunità dalla presenza delle mafie e Formia, come Gaeta, Itri ecc. , vanno liberate da questo cancro maledetto.
Punto e basta!

Archivi