Tutto il sud pontino, da Terracina al Garigliano, nelle mani delle mafie

ED ORA AVANTI CON FORMIA, GAETA, MINTURNO, ITRI, SPERLONGA!!!

I sequestri dei beni del clan Mallardo rappresentano solamente la punta dell’iceberg.

Sicuramente ce ne sono di altri, di altri clan.

E’ tutto il sud pontino assediato dalle mafie.

Mafie di tutte le specie, campane e non.

Da Terracina in giù, fino al confine con la Campania, buona parte del territorio è stato acquisito dalle mafie.

Acquistato, manipolato.

Case, ville, negozi, ristoranti, alberghi, siti industriali; dappertutto si sente odore –si fa per dire – di camorra.

Se si facesse un’azione approfondita di indagine, sulle compravendite, i passaggi di proprietà, le concessioni edilizie, le autorizzazioni sanitarie, le varianti urbanistiche, siamo certi che verrebbero fuori elementi di estrema rilevanza.

E sulle contiguità con la politica, a cominciare dall’inchiesta “Formia Connection” che stranamente non è andata avanti e che bisogna assolutamente riprendere.

Non è solo Fondi, dove, peraltro, il lavoro non è finito.

Archivi