Tutto bene a Ventotene? Boh!!!

Mi chiedo che sanno?…

Quando su facebook è apparsa la notizia di alcuni crolli avvenuti vicino la spiaggia di cala Rossano, (spiaggia che si trova nel bacino del porto nuovo, porto, che risulta ancora cantiere e mai portato a termine, e dove sono stati spesi milioni di euro) alcune persone, non isolane, sono intervenute per chiedere di non fare troppa pubblicità all’accaduto, in quanto si sarebbe messa in cattiva luce, l’Isola di Ventotene.

Le stesse persone, apostrofavano, con aggettivi che non starò qui a ripetere, in quanto mi voglio sentire anche io tale, quei soggetti, che durante i mesi estivi e invernali, pubblicano sui giornali e sui siti Internet, notizie su quello che succede sull’Isola di Ventotene, firmandosi con nomi falsi.

I panni sporchi se li vogliono lavare in famiglia, non vogliono fare sapere quello che succede sull’isola, se no il turista non va a farsi spellare, vero?

Raccontano della perla del mediterraneo, ecc ecc che tutto è a posto, ecc ecc che li non ci sono problemi, insomma va tutto bene.

Va tutto bene che:

Non sanno che anche altre parti dell’Isola sono crollate, parte crollata anni addietro, oggi altri piccoli crolli che hanno gettato materiali edili in mare e finito di rovinare la spiaggia delle Fontanelle.

Sapete, dicono che prima, in quel posto esisteva una cascata di acqua di una sorgente che si troverebbe sotto quel terreno dove sopra, oggi sorge una discarica di materiale edile.

Che nessuno sapeva.?

Non sanno che a Punta dell’Arco c’è stato un’altro crollo.

Non sanno che la parte a maestrale del cimitero un giorno finirà a mare,

Non sanno delle risse al porto, gli schiamazzi notturni, la gente che si sente male dopo aver mangiato ecc. ecc. ecc.

Non sanno che dopo aver inserito le baracche nei campi dopo crescono abitazioni, le stesse che poi in seguito venderanno a prezzi fuori mercato.

Non sanno che il Piano di Fabbricazione prevede quello che non sanno. Visto che prevede solo manutenzione ordinaria e straordinaria e non nuova costruzione come anche i 103 condoni da sistemare.

Non sanno delle vendite delle case, ma anche degli alberghi, Questa estate abbiamo letto circa 10 cartelli vendesi, via olivi e via Cala Nave, , un albergo.

Non sanno della puzza di fogna che invade tutto il centro storico. Sarà il mal funzionamento del depuratore?

Non sanno chi sbarca sull’Isola, visto che la sala polivalente, costruita da una ditta vicino alla camorra e che qualcuno dice che a mettere sottosopra, sono stati dei vandali. Forse saranno i soliti giornalisti, sono gli unici che vengono identificati appena sbarcano.

Non sanno che la gente sta morendo di tumore, (un caso o il risultato dell’impianto inceneritore chiuso qualche anno fa?) ma tanto il cimitero sarà allargato..

Non sanno che i fondi per il ripristino della piazza sono terminati? Per il ripristino delle facciate sono terminati?

Non sanno che per la somministrazione degli alcolici esiste un orario e forse una legge,

Non sanno che nella notte che portava al ferragosto, un ragazzo è stato trovato ubriaco sulla spiaggia di Cala Nave.

Ragazzo che aveva forse bevuto troppo?

E dove? Chi gli ha versato il liquore, dove ha comprato il liquore?

Eppure la GuardiaA Ventotene va tutto bene? di Finanza non dovrebbe controllare le leggi che vietano la vendita fuori un orario stabilito, il rilascio degli scontrini fiscali, la vendita di prodotti agricoli, senza permessi sanitari?

Non dovrebbero verificare se il controllo degli alloggi, effettuato da una società chiamata dal Comune di Ventotene sia stata effettuata con tutte le carte in regola per poterle poi affittare, non dovrebbe controllare che gli affitti siano stati registrati come dice la legge?

Non potrebbero verificare gli abusi edilizi, se c’è ne sono, visto che si potrebbe trattare di danno erariale?

Lavori edilizi come quelli di via Olivi, o come quelli di via Cala Nave, o come le discariche di materiale edile, ecc ecc

Poi sul Presidio a Ventotene sono in tanti, potrebbero aiutare la lotta all’evasione.

Va cosi bene che:

si possono permettere il lusso di tenere la Stazione Carabinieri chiusa dopo le 15.00.

La Caserma dei Carabinieri chiude e per urgenze bisogna chiamare la Compagnia di Formia.

Va tutto bene.

Non sanno che un altro ragazzo che giocava sugli scogli, è finito in mare battendo la testa? e dopo giorni di agonia e morto.

Non sanno che quei ragazzi con le magliette rosse e la scritta salvataggio, sono bagnini?

Hanno fatto tutti i corsi previsti dalla legge?

Chi li paga e a cosa servano se questi come capitato non sanno neppure intervenire per un attacco di medusa?

Forse sarebbe meglio chiamare qualche dottore, almeno la loro macchina di servizio è sempre in visto che l’ambulanza e la macchina della ASL spesso sono impegnate.
Ma loro questo lo sanno.

Un amico dell’Isola del Tesoro

Archivi