Testimoni di giustizia al Viminale per i propri diritti e per un messaggio diretto alle mafie

Roma, 21/05/2014 – Stamattina un folto numero di Testimoni di giustizia sarà presente nei pressi del Viminale. A sostenerli in questa ennesima “battaglia” per i propri diritti e per un messaggio diretto alle mafie ci saranno parlamentari e senatori 5 stelle. La pacifica presenza vuole stimolare l’ormai silente Ministro Alfano affinché lo stesso sciolga il dilemma della mancata nomina al suo Vice che nonostante il suo impegno non può esercitare la carica di presidente della commissione centrale ex art 10, rendendo la stessa ferma ed non operativa.

Tante in questi mesi, trasformatisi in anni, le promesse, quello spot politico del 20 dicembre 2013, quella legge per l’assunzione nella p. a. , dei testimoni che resta una delle tante leggi non attuabili. Quindi oggi i tdg chiederanno ad Alfano di fare il suo dovere perché in questo momento e dopo circa tre mesi lo stesso è vagamente impegnato altrove.

Dal ministero si susseguono le rassicurazioni, poco precise, e sui tempi c è un altro dilemma che fa calare l ennesima ombra, tra chi parla di due mesi e il vice ministro Bubbico, politico di vecchio corso che asserisce che ci vogliono sei mesi.
Tra le decisioni, nel decidere il tempo, per noi tdg il tempo ormai è scaduto.

Gruppo Testimoni di Giustizia

Archivi