TESTIMONE DI GIUSTIZIA FRANCESCO DIPALO.

Riceviamo e pubblichiamo  : “.TESTIMONE DI GIUSTIZIA FRANCESCO DIPALO.    MINISTRO ALFANO E VICE MINISTRO BUBBICO,     EVITATE CHE IL TESTIMONE DI GIUSTIZIA DIPALO DIA SEGUITO AI SUOI DISPERATI PROPOSITI E FATE QUELLO CHE DOVERE FARE!!!!!!!!!!!!!!!! ASS.CAPONNETTO

Nessuno sino ad oggi si è degnato di rispondere nonostante quanto è stato ampliamente esposto dal sottoscritto agli uffici in indirizzo. Si deve dedurre che non vi è la volontà delle autorità preposte di garantire al sottoscritto di esercitare il diritto di difesa nei processi. Si deve dedurre che  vi è la volontà di continuare a favorire una organizzazione criminale nei processi. Nessuno sino ad oggi si è degnato di rispondere alle mie decine di missive con le quali chiedevo agli uffici in indirizzo se la mia famiglia è tutelata. Non mi ha risposto il Ministro Alfano, non mi ha risposto il vice Ministro Bubbico, non mi ha risposto il Prefetto di Monza e Brianza e non mi ha risposto il Prefetto di Bari. Io non posso rischiare che qualcuno dei miei famigliari possa tornare nelle mani dei nostri carnefici perché i SIGNORI a cui ho scritto non rispondono affatto. Il 4 febbraio darò  seguito ai miei intenti mi verserò  una lattina di alcool e mi darò fuoco. Ormai i processi sono stati compromessi, la mia vita e quella dei famigliari è stata distrutta da un branco di funzionari senza scrupoli, e almeno devo fare in modo che nessuno  possa fare di nuovo del male ai miei famigliari. Mi auguro che con il mio gesto i responsabili paghino per i comportamenti per tutto quello che è successo. Mi auguro che un Ministro ed un vice Ministro degli Interni che hanno lasciato che i mafiosi fossero favoriti nei processi, che ad un Testimone di Giustizia  fosse impedito di esercitare il diritto di difesa nei processi, che i famigliari di chi ha denunciato assassini senza scrupoli fossero lasciati privi di tutela, rassegnino le dimissioni. Tutti gli uffci a cui ho scritto hanno ricevuto la documentazione dalla quale si evince le gravi responsabilità di ha reso possibile tutto questo e nonstante tutto nessuno ha fatto nulla almeno per salvare i processi. Se i bastardi che ci hanno perseguitato per anni fossero stati assicurati alla Giustizia, io e mio familiari avremmo ricominciato a VIVERE!!!!!!!!!!!!
Devo solo finire di scrivere gli esposti che invierò alle Procure competenti per denunciare tutto quello che abbiamo subito da quando siamo stati sottoposti al programma di protezione sino a oggi.
Invito i ragazzi a cui ho inviato la documentazione a pubblicarla quando avrete notizie su quello che farò. Diranno che ero matto, che ero esaurito, che ero depresso, ma le carte parlano chiaro.
Archivi