TeleFree. iT » Latina » Ventotene » Ventotene chiama, ma la Procura ascolta? Come mai?

venerdì 02 dicembre 2011
Ventotene chiama, ma la Procura ascolta?
Tutto tace sull’isola semidisabitata dove però si continua a scaricare cemento e mattoni.

Ventotene: Sul sito ventotenenews nell’area dedicata ai commenti dei lettori vengono da mesi riportati una serie di documenti ufficiali (delibere regionali, determinazioni comunali, ecc.) che dimostrano chiaramente come su Ventotene siano stati dirottati negli ultimi dieci anni milioni e milioni di soldi pubblici a fronte di interventi che, nella maggior parte dei casi, non sono stati neppure progettati. Nell’elenco ufficiale degli aventi diritto ai fondi pubblici per il risparmio energetico degli immobili addirittura compare il sindaco Giuseppe Assenso, che però, stando al catasto, non sembra essere intestatario di nessuna abitazione sull’isola. Leggendo tra gli articoli invece troviamo accordi post referendum con Acqualatina, progetti di faraonici tunnel sotterranei, costruzioni abusive di opere pubbliche (stazione marittima), altre opere mai finite da anni (sala polivalente), impianti fognari miliardari (progettati e realizzati dal fratello del sindaco), ma multati perché fuori norma, discariche illegali, sospetti di infiltrazioni camorristiche. Tutto su uno scoglio di 1,5 Km2 che perdipiù è area protetta!
Insomma ce n’è abbastanza da far impallidire il più scaltro dei magistrati. Eppure sembra che alla Procura di Latina tutto ciò non arrivi… Ma forse è solo un’impressione; siamo entrati infatti nel periodo delle feste, e a capodanno, si sa, ci sono i fuochi d’artificio!

Fonte: http://www.telefree.it/news.php?op=view&id=94373

Archivi