Sulla situazione criminale nel nord pontino e, in particolare ad Aprilia dopo i recenti espisodi di sangue, interviene il nuovo Procuratore capo di Latina. Condividiamo la sua analisi ma non trascuriamo i grandi investimenti di capitali che sono stati fatti e vengono fatti sulla cui provenienza bisognerebbe indagare di più e meglio. Siamo d’accordo con il Dr. De Gasperis sul fatto che c’è una concentrazione criminale più significativa e pericolosa sul confinante territorio di Pomezia-Ardea-Santa Palomba (e noi aggiungiamo Ostia ecc), ma, purtroppo, quando non c’è la benché minima reazione da parte della società civile, della politica e delle istituzioni (non dimentichiamo che l’ex Prefetto di Roma Serra, quello che diceva che a Roma non… c’è mafia, nominò una commissione di accesso per Ardea, ma non fu adottato poi alcun provvedimento perché è stato sempre detto che le mafie erano… solo nella mente degli allarmisti), le situazioni si incancreniscono

Leggi l’articolo di Latina Oggi

Archivi