Sulla seria vicenda della realizzazione dei megaparcheggi sotterranei a Gaeta si muove anche l’opposizione consiliare e chiede una convocazione urgente del Consiglio comunale prima del 30 aprile,giorno di scadenza del bando.I timori sono tanti.

Ecco il testo della richiesta dell’opposizione:

RICHIESTA DI CONVOCAZIONE URGENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Ill.mo Signor Presidente del Consiglio Comunale

I sottoscritti Capi Gruppo,

premesso

che in 18.2.2015 è stato pubblicato il bando di gara per l’affidamento della costruzione di un parcheggio interrato al di sotto della Piazza “Villa della Sirene” con scadenza 30.4.2015;

che l’atto di indirizzo relativo al Piano Urbano del Traffico è stato approvato con delibera di Giunta del 20 gennaio 2015 esautorando le specifiche ed esclusive competenze del Consiglio Comunale in materia di pianificazione;

che nell’anno 2012 venne affidato incarico alla Università di Cassino di redigere il piano Urbano del Traffico di cui si disconosce l’esito e non è ancora approdato per l’ approvazione  in Consiglio Comunale come affermato dall’ Assessore De Simone in risposta ad interrogazione di Consigliere Comunale e risulta ancor più  strano che dopo oltre due anni da quell’incarico (affidato al costo di E. 30.000,00), la G.C. abbia ritenuto di individuare le aree sulle quali realizzare i parcheggi richiedendo ai redattori del Piano di inserire dette aree  a prescindere dagli  esiti dello studio affidato;

che appare grave che senza la approvazione del PUT si siano potuti affidare e realizzare lavori legati alla viabilità e  progettare e mettere a gara un  parcheggio come quello di Villa delle Sirene;

che in allegato al predetto bando è stata prodotta Relazione Geologica (in data 24.12.2014) che evidenzia grandi criticità realizzative pur facendo riferimento ad una struttura di un solo piano interrato anziché a i due previsti dal bando di gara, oltre a paventare seri rischi di stabilità e/o dissesto per i palazzi circostanti lo scavo;

che la predetta perizia pone in evidenza che i costi per la messa in sicurezza dell’opera potrebbero essere di gran lunga superiori a quelli previsti nel bando; maggiori costi che  graverebbero sulla collettività gaetana creando debiti fuori bilancio e conseguente danno erariale;

che non è dato conoscere la determina con la quale si è annullata la precedente gara del 2012 per  parcheggi sotterranei né si conoscono i motivi tecnici e politici di tale revoca;

che, in fine, i sottoscritti consiglieri sono stati messi a conoscenza di una diffida alla Giunta Comunale da parte di un Comitato di Cittadini e anche della raccolta di oltre 2000 firme di concittadini che esprimono il loro netto rifiuto all’opera in oggetto;

che il bando di gara ha termine il 30 aprile prossimo venturo;

tanto premesso,

apparendo necessaria una pubblica discussione si chiede la convocazione di un Consiglio Comunale urgente, da fissarsi comunque non oltre il 29 aprile, per poter deliberare la revoca del suddetto bando di gara.

Archivi