Sud pontino: sempre più degrado e criminalità.Le mani della camorra anche nella prostituzione nera e nei pascoli abusivi? L’Associazione Caponnetto: le autorità intervengano subito !!!!!!!

DUE FENOMENI NUOVI CHE INVESTONO ITRI,GAETA E L’AREA DEL GOLFO AI QUALI VA  MESSA ASSOLUTAMENTE FINE

 

Non bastavano i problemi che già assillano i comuni dell’area del Golfo di Gaeta -quali quelli del disagio economico,della disoccupazione,della carenza di servizi,della criminalità mafiosa e comune e così via -che se ne aggiungono degli altri dietro ai quali si potrebbero nascondere loschi affari della camorra: quelli  della prostituzione nera e dei pascoli abusivi.

Corrono voci,infatti,circa la presenza nella parte vecchia di Itri e sul lungomare di Gaeta di nuclei di prostitute di colore,con relativi magnacci al seguito, che apparirebbero nelle ore tarde del giorno.

Nelle montagne fra Itri-Sperlonga-Gaeta ci viene segnalato,inoltre, un altro fenomeno non meno inquietante,quello del pascolo abusivo,che starebbe arrecando danni gravissimi all’agricoltura ed alle proprietà di centinaia di cittadini.

Sarebbero stati già devastati alcuni vigneti ed altre coltivazioni  di moltissime famiglie particolarmente nelle località Calvi e Vacordito,sempre nel comune di Itri.

Invitiamo forze dell’ordine,sindaci,dirigenti della Comunità montana e le altre autorità  competenti a disporre i necessari accertamenti e,nel caso in cui tali voci dovessero risultare fondate,ad attuare i provvedimenti più solleciti e radicali per stroncare tali fenomeni dietro ai quali se ne potrebbero nascondere degli altri ,come gli affari  della camorra,incendi boschivi ,furti,violenze e quanti altri ancora.

  Associazione Caponnetto

Archivi