Stasera,giovedì 26 gennaio,Elvio Di Cesare,dell’Associazione Caponnetto.a Teleuniverso


COMUNICA STAMPA

Se le varie forme di criminalità organizzata si sono letteralmente impossessate del Basso Lazio, e del sud-pontino in particolare, inquinando ampie fette della sana economia locale ed inserendosi nel tessuto politico ed istituzionale, le cause sono diverse e molteplici. Alla disattenzione ed al disinteresse delle stesse istituzioni, della politica  e della società civile – “che hanno sempre fatto finta di non vedere e di non sapere” – si è aggiunta “l’inadeguatezza  dell’azione messa in campo dagli apparati investigativi locali che ancora oggi continuano a mostrare “vistose  deficienze  di carattere qualitativo e quantitativo”.                                                                                                  Numero da non perdere, il 17°,  quello di questa sera, giovedì  26 gennaio, alle ore 22.35, di “Vista sul Golfo”, la rubrica settimanale di Teleuniverso dedicata al sud pontino. La trasmissione anticipa di un giorno l’importante convegno organizzato dall’associazione anti-mafia “Antonino Caponnetto”  che, dal titolo “Mafie nel Basso Lazio, tante luci,ma…” vedrà confrontarsi presso la sala “E.Ribaud” del Palazzo Municipale di Formia i rappresentanti di quattro attori impegnati nella lotta al crimine organizzato: l’amministrazione comunale, il Movimento dei Poliziotti Democratici e progressisti, la commissione parlamentare antimafia e, appunto, l’associazione “Caponetto”. Il suo attivo segretario nazionale, Elvio Di Cesare, sarà questa sera ospite di Saverio Forte per fare il punto sulle attività svolte e anticipare  quelle in agenda per tentare di sconfiggere il cancro che, più tutti, rende assai nebuloso il futuro  di un comprensorio “di confine” qual è quello del Golfo. Da tempo l’associazione “Caponnetto” osserva come nella lotta al crimine organizzato se non fossero finora intervenute le Direzione Distrettuali Antimafia di Roma e di Napoli, i corpi speciali, quasi tutti di fuori provincia ,come la Dia, il Gico della Finanza ed il Ros dei Carabinieri “nemmeno quel poco che é stato realizzato finora  si sarebbe potuto ottenere”.                                                                Di Cesare rinnoverà l’esigenza, partecipando a “Vista sul Golfo”, di rafforzare sotto il profilo qualitativo i presidi di Polizia in provincia di Latina con esperti in indagini di carattere  finanziario, economico e patrimoniale. Così come riproporrà la necessità di istituire a Formia un “Supercommissariato”, alla stessa stregua di quanto fatto nel quartiere napoletano di Scampia, diretto da un 1° Dirigente  esperto nell’azione di contrasto alle mafie  e  dotato di una Sezione della Squadra Mobile composta da una ventina di persone esperte. E, oltre al Supercommissariato a Formia, sarà riproposta l’istanza di istituire una sezione distaccata della Dia nel Basso Lazio che potrebbe  trovare allocazione, senza spese aggiuntive, nella Caserma della Tenenza della Guardia di Finanza di Fondi o in quella della Stazione Carabinieri di Sperlonga, i cui locali  sono ampi ed adeguati per accogliere personale ed attrezzature.                                                                          Vista sul Golfo” andrà in onda sui canali 16 e 198 del digitale terrestre in tutto il Lazio, sul canale 89 per quanto riguarda l’Abruzzo, sul canale 617 per il Molise e – come sempre – con un ‘ora di differita su Teleuniverso +1  (canale 661) oltre che in streaming sul sito internet.  La replica della puntata di “Vista sul Golfo” sarà in programma venerdì 27 gennaio, alle 10,30, di Teleuniverso e nei prossimi giorni sulle altri reti e sul canale Youtube del gruppo editoriale.


Archivi