Sperlonga.Dieci querele contro due giornalisti

di Redazione       13 gennaio 2016   09:31 |

Nel mirino Federico Domenichelli e Graziella Di Mambro del quotidiano Latina Editoriale Oggi per articoli su abusi edilizi

 

Incuriosito da un atto, affisso all’albo pretorio del Comune di Sperlonga (Latina), per il pagamento di diecimila euro a un legale incaricato di presentare dieci esposti-querela per diffamazione a mezzo stampa presso il Tribunale di Latina, Federico Domenichelli, giornalista di Latina Editoriale Oggi, il 7 dicembre 2015 ha scoperto di essere proprio lui il destinatario di otto delle dieci denunce, mentre le altre due riguardano la giornalista Graziella di Mambro, sua collega. Si riferiscono ad articoli che segnalano episodi di abusivismo edilizio nel piccolo comune balneare a sud di Roma.

Le querele sono tutte del sindaco facente funzione Francescoantonio Faiola. Gli articoli sono stati pubblicati tra novembre 2014 e maggio 2015, in parte su Il Quotidiano di Latina, giornale che ha cessato le pubblicazioni a gennaio 2015, e in parte su Latina Editoriale Oggi per il quale lavorano entrambi i giornalisti.

“Ho sempre riportato nei miei articoli il contenuto di procedimenti giudiziari, atti amministrativi, di indagini e interrogazioni consiliari già noti al Comune di Sperlonga, che non ha mai inviato richieste di rettifica né di precisazioni”, ha dichiarato Domenichelli a Ossigeno.

Dopo aver ottenuto l’autorizzazione a visionare gli atti, il giornalista ha scoperto che, delle 10 querele, 8 sono state presentate contro di  lui e due contro Di Mambro.

“Gli articoli – spiega Di Mambro – sono inerenti all’urbanistica del borgo e alla costruzione di Sperlonga 2, una zona all’ingresso nord della città sequestrata a giugno 2015 per lottizzazione abusiva e sotto inchiesta della Procura”. Finora a Domenichelli sono state notificate due querele;  a Di Mambro soltanto una di cui Ossigeno si era già occupato quando era vicedirettrice di Latina Oggi.

RDM

 

Archivi