. «Smettila di parlare di camorra», minacce al sindaco di Cesa.Un clima sempre più torbido –

Il Mattino, Sabato 28 Gennaio 2017

«Smettila di parlare di camorra», minacce al sindaco di Cesa

di Nicola Rosselli

Cesa. Una lunga ettera anonima che conteneva minacce al sindaco di Cesa, Enzo Guida, esponente del Partito Democratico, di professione avvocato penalista, è stata consegnata alle forze dell’ordine dal primo cittadino.
E’ stato lo stesso sindaco cesano a chiedere agli impiegati che gli hanno mostrato la lettera, giunta per posta al Comune e a lui indirizzata, di protocollarla. Subito dopo si è recato presso la locale caserma dei carabinieri per denunciare le minacce contenute nella missiva. Missiva che, però, non si limitava a tentare di spaventare il sindaco Guida, ma indicava anche una serie di iniziative amministrative che l’anonimo mittente, evidentemente, non ha gradito. Nella lettera è riportato un invito rivolto all’avvocato cesano a smetterla di parlare di camorra e di legalità «perché qui a Cesa non c’è la camorra».

Archivi