Sindaco accusato di rapporti con i CASALESI, la clamorosa decisione del ministro Alfano: il consiglio comunale di ORTA DI ATELLA non si scioglie

Sindaco accusato di rapporti con i CASALESI, la clamorosa decisione del ministro Alfano: il consiglio comunale non si scioglie
Dopo che per mesi la commissione ha valutato atti, determine e delibere dell’amministrazione Brancaccio e dell’attuale sindaco Mozzillo


ORTA DI ATELLA – Non ci sono i presupposti per lo scioglimento del consiglio comunale di Orta di Atella. Questo è quanto stabilito dal ministro dell’interno Angelino Alfano nel decreto che ha posto fine alle indagini svolte dalla commissione d’accesso insediatasi al Comune lo scorso anno.

La relazione era stata consegnata a settembre e ieri è arrivato l’esito positivo della valutazione ministeriale.

Lo scioglimento per infiltrazione camorristica era dato per scontato dopo l’inchiesta che ha portato all’arresto dell’ex sindaco Angelo Brancaccio che si trova ai domiciliari. Ma così non è stato.

Per mesi, la commissione ha analizzato determine, delibere, setacciato gli uffici comunali, analizzato gli atti dell’amministrazione Brancaccio e quelli della nuova amministrazione guidata da Giuseppe Mozzillo. Ma niente. Non ci sono elementi che pregiudicano la continuità dell’attuale amministrazione.

Red.Pro.

PUBBLICATO IL: 20 gennaio 2016 ALLE ORE 17:28

fonte:www.casertace.net


Archivi