Sindacati di Polizia protestano davanti alla Villa di Berlusconi ad Arcore. “Basta tagli alla sicurezza!”. Ecco come questo Governo “combatte” la mafia, smobilitando gli apparti di sicurezza!

A Villa San Martino un centinaio di manifestanti: A rischio l’operatività e l’efficienza dei servizi di ordine e sicurezza

Roma, 9 dic. (Apcom) – Manifestazione “trasversale” dei sindacati della polizia, della penitenziaria, della forestale e dei vigili del fuoco (in totale 22 sigle) davanti alla villa di Arcore, residenza milanese del premier Silvio Berlusconi, per protestare contro i tagli al comparto sicurezza che “mettono a rischio l’operatività e l’efficienza dei servizi di ordine e sicurezza”.

A Villa San Martino ci sono un centinaio di manifestanti, ma altre iniziative sono in corso in tutta Italia (a Roma davanti il Senato) con volantinaggi davanti le Prefetture.

Il segretario regionale Lombardia del sindacato Silp-Cgil Santo Barbagiovanni ha detto: “Manifestiamo contro lo smantellamento della sicurezza, a causa di un taglio netto al comparto di 2,5 miliardi totali. Il governo dà un’ulteriore colpo alla sicurezza e di fatto ora abbiamo serie problematiche legate al controllo del territorio. Solo in Lombardia, ad esempio, c’è un ammanco di 1.300 persone, -40% per la stradale, -45% alla Polfer, -80% alla postale. Anche per il parco mezzi la situazione è grave: il parco veicolare da tempo non viene rinnovato, le macchine spesso non sono in condizione con il risultato che i pattugliamenti vengono svolti a piedi. La situazione è allarmante”.

Oltre all’iniziativa di oggi, i sindacati hanno indetto una manifestazione nazionale a Roma, in piazza Montecitorio, il 13 dicembre.

(Tratto da Virgilio Notizie)

Archivi