SIAMO IN ITALIA E,QUINDI,C’E’ DA ASPETTARSELE TUTTE

C’E’ IL RISCHIO CHE DELLA MONTAGNA DI SOLDI CHE IL GOVERNO STA PER EROGARE A FAMIGLIE BISOGNOSE ED IMPRESE IN DIFFICOLTA’ NELLE PERIFERIE SE NE FACCIA UN USO IMPROPRIO FINENDO NELLE TASCHE DI DISONESTI,MAFIOSI E SCANSAFATICHE.

NON SAREBBE LA PRIMA VOLTA.

AD EVITARE CHE CIO’ SI VERIFICHI,OGNUNO CHE CI LEGGE USI I SUOI CANALI – ASSOCIAZIONI,PARLAMENTARI ECC –PER SUGGERIRE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CONTE DI EMANARE UNA DIRETTIVA CON LA QUALE OBBLIGHI I SINDACI A RIMETTERE ALLE PROCURE ED ALLA GUARDIA DI FINANZA GLI ELENCHI DETTAGLIATI,NOMI E COGNOMI,DI TUTTI I BENEFICIARI DEI CONTRIBUTI.

MEGLIO ANCORA SAREBBE SE SI OBBLIGASSERO I SINDACI AD EFFETTUARE,,PRIMA DI EROGARE I CONTRIBUTI E FORMULARE L’ELENCO DEI BENEFICIARI,UN CONTROLLO ON LINE PREVENTIVO ATTRAVERSO LA BANCA DATI DELL’INPS ,DALLA QUALE E’ POSSIBILE ATTINGERE DIRETTAMENTE INFORMAZIONI SUI SOGGETTI GIA’ BENEFICIARI DI REDDITO DI CITTADINANZA E DI ALTRE PENSIONI E QUELLA DELL’ANAGRAFE TRIBUTARIA DALLA QUALE SI POSSONO ATTINGERE NOTIZIE SUI REDDITI DI OGNI CITTADINO

Archivi