Sequestri al clan Crimaldi


1° agosto 2011
Napoli.
I carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna (Napoli) stanno sequestrando ad Acerra, nell’area a nord del capoluogo, beni ed immobili riconducibili al clan camorristico Crimaldi.

Tra i beni ai quali sono stati posti i sigilli ci sono un’impresa di onoranze funebri, un panificio, sei appartamenti, tre magazzini, quattro auto, tre autocarri, due ciclomotori per un valore complessivo di 5 milioni di euro. I beni sono ritenuti riconducibili, direttamente o indirettamente, al capo del clan, Cuono Crimaldi, ed al figlio Lorenzo, entrambi attualmente detenuti dopo l’operazione del 20 settembre scorso con l’esecuzione di 40 ordinanze di custodia cautelare contro i clan della zona.

(Tratto da Antimafia Duemila)

Archivi