Senza parole!

SENZA PAROLE!

Se le parole pronunciate dal Procuratore Capo della Repubblica di Latina sono state riportate fedelmente, la reazione da parte nostra non può che essere di pieno sconcerto.

Al di là del fatto che in provincia di Latina sono state e stanno per essere investite montagne di capitali sulla cui “provenienza” non si indaga in maniera sufficiente, per capire quanto sia radicata la presenza mafiosa sul nostro territorio, basta leggersi le dichiarazioni rilasciate da qualche collaboratore di giustizia in occasione del procedimento che ha portato al processo Spartacus.

Non ci saremmo mai aspettati da un Procuratore della Repubblica analisi e, soprattutto, dichiarazioni pubbliche difformi da quelle fatte dai Magistrati della DDA sia di Roma che di Napoli, Magistrati che per legge hanno la competenza esclusiva sui reati associativi di stampo mafioso e che, pertanto, sono gli unici che hanno la piena conoscenza dei fatti.

Con tali Magistrati della DDA, ai quali va la nostra più viva solidarietà e la nostra riconoscenza per quanto fanno, noi concordiamo pienamente, consapevoli come siamo della gravità del fenomeno mafioso in tutto il basso Lazio.

Nei prossimi giorni i nostri Organi direttivi si riuniranno per una più completa valutazione della questione e per le conseguenti azioni.

LA SEGRETERIA REGIONALE

Archivi