.Senatore Grasso,siamo arrabbiati !

 

SENATORE GRASSO,SIAMO ARRABBIATI ……………………………………………

 

Butti il. sangue correndo  qua e là,ci rimetti i  soldi dalla tua  tasca  levandoli alla  famiglia,ricevi minacce e  pure qualche querela,affronti problemi  di ogni genere  arrivando a litigare  per ottenerne la soluzione ,fai indagini ,confezioni dossier informando chi di dovere e dando un aiuto concreto e non a chiacchiere ,per,alla fine,sentirti accomunato  oggettivamente  a chi non solo non fa  assolutamente niente  di tutto questo ma addirittura,nel nome  dell’etichetta  dell'”antimafia” ,fa business ,si costruisce carriere ,ci campa  e pure alla grande  e si arroga anche il diritto  di rappresentare il mondo intero,da ovest ad est,da nord a sud.

Il vecchio detto popolare: ” Tu lavori ed io mangio”.

Solo che nel caso nostro,oltre a lavorare,rischi anche la pelle !

Molti anni fa,dopo poco tempo  che  avevamo costituito  l’Associazione Caponnetto,vennero a trovarci  due  alti Ufficiali   e ci sentimmo dire da uno di essi – che ricordiamo con molta simpatia perché le sue parole  ci  aprirono  gli orizzonti su quello che avremmo dovuto fare – : ” A noi  ed ai magistrati  servono fatti,nomi e cognomi,non trattati ed analisi  politici o  di storia e di sociologia e perciò veniamo da voi”.

Quelle parole sono rimaste impresse  nella mente di chi scrive  e rappresentano le coordinate  del nostro modo di agire .

Fatti e non chiacchiere :questa é l’antimafia,quella vera.

Il resto  é roba da salotti letterari o di circoli politici.

Punto.

Ora,a vedere  personaggi che  si presentano in televisione  come alfieri della legalità e di rappresentanti  del mondo dell’antimafia  senza che abbiano dato e diano  un pur minimo aiuto concreto ,con tanto di nomi e cognomi,a chi istituzionalmente  é chiamato a combattere  la criminalità e l’illegalità,ci  fa venire l’orticaria.

E  quando,poi,vieni a sapere  che qualcuno di quei soggetti  viene  sospettato ed addirittura indagato di  concorso esterno in associazione  mafiosa  il sangue ti  arriva al cervello.

Oggi abbiamo letto  le dichiarazioni del  Presidente del Senato Grasso  il quale ha invocato un’antimafia dei fatti e senza interessi ,gratuita cioé.

Ma se lo stiamo gridando  ai quattro venti da quando siamo nati,15 anni fa,sempre inascoltati ed anche derisi da qualcuno !!!!!!!!

Ma  che sono questi corsi della legalità nelle scuole,questa gestione  dei beni confiscati ai mafiosi ,tutte quelle manifestazioni  pubbliche ,quella parate  dispendiose ,quei “progetti”? 

A cosa servono  oltre che a  pompare soldi pubblici,della collettività?

Quale  risultato hanno finora prodotto ?

Quale contributo danno tutte queste cose  alle indagini necessarie per scovare,uno per uno i mafiosi,ad avviare i processi ed a condannarli ?

Corsi,parate,sceneggiate,discorsi ,fiumi di soldi dei cittadini  e le mafie  avanzano,comprano,corrompono diventando ormai padrone  di tutto,essendo ,peraltro,presenti dovunque ,nel Parlamento ,nei governi,nell’economia ,nelle professioni,nella società.

E’ questo che qualcuno voleva e vuole  ingannando la gente e  buttando un pò di fumo negli occhi degli  scemi?

Lo si dica chiaramente  come ha avuto  la faccia tosta di fare  quel ministro che disse che …………..”con la mafia bisogna convivere”.

Almeno giochiamo a carte scoperte  e tutti sanno da quale parte schierarsi  ,o di qua o di là,o con la mafia o contro.

Al Senatore Grasso,che é un ex magistrato e che,quindi,conosce bene come stanno le cose in Italia e chi ci mangia e chi no,abbiamo risposto sulle pagine Faceboock dell’Associazione Caponnetto.

Non sappiamo se egli ci legge o no e,perciò,lo ripetiamo anche sul  sito web  dell’Associazione :

se vogliamo risolvere tutti i problemi,si renda,Senatore, promotore di una legge che tolga i finanziamenti pubblici,le convenzioni ,qualsiasi privilegio   ad Associazioni o Fondazioni antimafia  e vieti   qualunque loro riconoscimento  o legittimazione  se  non fanno DENUNCE  aiutando CONCRETAMENTE ,con nomi e cognomi ,i suoi ex colleghi ,la magistratura,cioè,  che é rimasta,malgrado  tutti i suoi limiti  ed i difetti di qualcuno ,sicuramente l’unico organo  statale  a difesa della legalità e della Giustizia.

Vediamo quante Associazioni  e Fondazioni  resteranno  ,continuando,peraltro,ad etichettarsi “antimafia”!

Ecco,glielo chiediamo ufficialmente !

 

                                Associazione A.Caponnetto

                                www.comitato-antimafia-lt.org

Archivi