Scoppia la bomba del Testimone sì e Testimone no.Fu,questa,materia che affrontammo anche nel Convegno in Cassazione del 26 e 27 ottobre scorsi….

E RITORNIAMO SEMPRE A BOMBA!!!!………

 

Scoppia in maniera fragorosa il problema del riconoscimento o meno della qualifica da parte della Commissione Centrale del Ministero dell’Interno di Testimone di Giustizia e non si riesce a venirne fuori in quanto  si continua ad attribuire quella di Collaboratore di Giustizia a chi,invece,dovrebbe essere riconosciuto come Testimone.

Il problema é sempre lo stesso della “prevenzione antimafia”.

Fino a quando non si riuscirà a sottrarre  queste competenze ai  Prefetti ed ai burocrati per passarle ai magistrati non si riuscirà mai a tirare il ragno dal buco.

La materia dei Collaboratori e dei Testimoni di Giustizia DEVE essere solo dei magistrati,i quali sanno come effettivamente stanno le cose.

Archivi