Scioglimento del Consiglio comunale di Fondi. Interrogazione nella seduta odierna della Camera dei Deputati

A presentarla Laura Garavini (Pd). Il sottosegretario Casero: “Nella prossima seduta del Consiglio dei Ministri si potrebbe procedere allo scioglimento del Consiglio comunale di Fondi”.

Interrogazione urgente sullo scioglimento del Consiglio comunale di Fondi per infiltrazioni mafiose, questa mattina, durante la seduta della Camera dei Deputati a Montecitorio. A presentarla Laura Garavini, deputata del Pd. “A quasi un anno dalla presentazione della relazione del Prefetto di Latina, Bruno Frattasi – ha detto oggi la Garavini rivolgendosi al Presidente della Camera, Rocco Buttiglione – ancora nulla è stato fatto da parte del Governo per la questione di Fondi. La situazione è critica, e questo è sotto agli occhi di tutti. Le indagini ora sono chiuse e l’iter a nostro avviso è andato troppo a rilento. Chiedo al Presidente Buttiglione, come mai non si è ancora proceduto allo scioglimento del consiglio comunale di Fondi”. La risposta è giunta dal sottosegretario per l’Economia e le Finanze, Luigi Casero. “L’iter è stato svolto correttamente – ha detto il sottosegretario – le indagini d’altronde si sono chiuse pochi giorni fa, con l’ultima fase dell’operazione Damasco. Nella scorsa riunione del Consiglio dei Ministri, alcuni membri della seduta hanno chiesto tempo per visionare correttamente la documentazione sul caso di Fondi. Crediamo però – ha concluso Luigi Casero – che nella prossima seduta del Consiglio dei Ministri si procederà allo scioglimento”.

“Spero che le sue dichiarazioni trovino riscontro nella realtà – ha voluto replicare Laura Garavini (Pd) – la tempistica è a nostro avviso preoccupante considerata la difficile situazione in cui si trova il Comune di Fondi per questioni di legalità e sicurezza. Ci sono dei conivolgimenti pesanti, tra cui ricordiamo quelli della Polizia Locale e dell’assessore Izzi”.

(Tratto da www.studio93.it)

Archivi