Scacco ai Lo Russo, ecco i NOMI delle persone arrestate

Scacco ai Lo Russo, ecco i NOMI delle persone arrestate
Con l’operazione messa a segno stamattina, gli inquirenti hanno dato una spallata notevole alla cosca

di REDAZIONE

NAPOLI. Con l’operazione messa a segno contro il Clan Lo Russo, gli inquirenti hanno dato una spallata notevole alla cosca che ha la sua roccaforte nel quartiere di Miano ma che si estende anche a Napoli centro. A riscontro della pericolosità di molti destinatari dei provvedimenti eseguiti oggi, vi sono gli ingenti quantitativi di armi e munizioni sequestrate a gennaio scorso, la partecipazione alle cosiddette ”stese” (i raid in strada contro gli avversari con colpi di arma da fuoco esplosi all’impazzata senza mettere in conto il rischio di ammazzare passanti), le minacce estorsive a numerosi imprenditori edili e l’imposizione ai piccoli negozi come ai centri commerciali di vedere il pane prodotto da aziende del clan). Importante anche il ruolo di primo piano rivestito dalle donne nel clan, le quali  invece di dissuadere i loro familiari e distoglierli dal mondo del crimine portano i pizzini in carcere

Un euro e trenta centesimi al chilo invece di un euro. Oltre a imporre ad esercizi commerciali della piccola e grande distribuzione la vendita del pane prodotto dalle loro aziende, gli uomini del clan Lo Russo fissavano anche il prezzo della vendita al dettaglio. C‘è anche questo dietro l’operazione che oggi ha portato all’esecuzione di 13 ordinanze delle 24 contro il clan. “É stato colpito il braccio militare del clan”, ha sottolineato il procuratore Giovanni Colangelo. E grazie all’inchiesta è stata fatta luce anche su altro: le microspie collocate in casa del boss Carlo Lo Russo hanno consentito di individuare il responsabile della morte di Giovanna Paino, 64anni, investita da uno scooter sul quale viaggiavano due  presunti appartenenti al ‘‘gruppo di fuoco’‘ dei Lo Russo che sfrecciavano per il rione don Guanella, in una di quelle scorribande che i camorristi chiamano ‘‘stese’‘, e che si concludono con sparatorie all’impazzata contro gli avversari.

I NOMI

Avolio Sandro
Antonio Buono
Cerasuolo Domenico
Cifrone Gaetano
Cipressa Giuseppe
Cutarelli Luigi
Danese Carmine
Danese Francesco
De Angioletti Carmine
De Leo Gerardo
Gargano Anna
Loffredo Giuseppe
Lo Russo Carlo Lo Russo Vincenzo
Lo Russo Vincenzo
Lo Russo Carlo Vincenzo
Milano Gaetano
Perfetto Ciro
Ruocco Gennaro
Rusciano Domenico
Serino Anna
Torre Mariano

27/06/2016

fonte:www.internapoli.it

Archivi