Sant’Antimo. Rifiuti, appalti e beni confiscati: così la Commissione ha ripulito la città

Sant’Antimo. Rifiuti, appalti e beni confiscati: così la Commissione ha ripulito la città

Di internapoli -7 Aprile 2021

Ieri i componenti della Commissione Straordinaria del comune di Sant’Antimo hanno incontrato i responsabili cittadini dei partiti politici nella Casa Comunale. Dunque i commissari Simonetta Calcaterra e Salvatore Carli hanno comunicato le diverse iniziative intraprese dal loro insediamento. E’ il caso della bonifica dell’area P.R.U. Installazione e attivazione dell’impianto di videosorveglianza. Avvio della messa in sicurezza dell’area interessata dal crollo di via Giannangeli. Assegnazione degli alloggi confiscati, condotta dopo aver annullato la precedente procedura illegittima.

GLI APPALTI REVOVCATI A SANT’ANTIMO

L’affidamento provvisorio della raccolta dei rifiuti alla società Green Line, confiscata dallo Stato alla criminalità. Lavori di adeguamento della struttura destinata alla nuova Caserma dei Carabinieri. Disposta anche la revoca di diversi appalti relativi al progetto Jessica, alla scuola Giovanni XXIII, al servizio di lampade votive del cimitero. Inoltre la Commissione Straordinaria ha informato che intitolerà la piazza della Stazione a Rosario Angelo Livatino, magistrato vittima della Mafia la cui beatificazione è prevista per il prossimo 9 maggio.

Fonte:https://internapoli.it/santantimo-appalti-rifiuti-beni-confiscati-commissione/

Archivi