Sabaudia e Latina. Si parla in questo caso di ex Banda della Magliana e della Marranella, oltre che di Cosa Nostra e di camorra. In provincia di Latina non si finirà mai perché a questi signori è stato consentito di comprare tutto. L’altro giorno abbiamo raccolto delle voci secondo le quali soggetti forse collegati con la ‘ndrangheta avrebbero acquistato un bar a Terracina mentre altri collegati alla camorra avrebbero comprato un ristorante sempre in quella città. Sono anni che stiamo dicendo che se non si comincerà a scandagliare tutto il mondo delle compravendite, dei passaggi di proprietà ed altre cose del genere non si verrà mai a capo di niente. Si preferisce correre appresso alla droga, che, sì, è uno dei settori privilegiati dalle mafie, ma non è l’unico. Il grosso riciclaggio avviene nel commercio, nell’edilizia, nel settore immibiliare, nelle aste e nei fallimenti delle aziende agricole come abbiamo esposto al Procuratore Pignatone.

Articolo tratto da latina oggi – leggi l’articolo

Archivi