Roma, sequestrati beni per 20 milioni al clan Fasciani di Ostia

La Repubblica, Venerdì 24 giugno 2016

Roma, sequestrati beni per 20 milioni al clan Fasciani di Ostia
I due provvedimenti emessi su richiesta della Direzione distrettuale Antimafia

di RORY CAPPELLI

L’operazione si chiama Medusa, forse per la morsa tentacolare in cui il clan ha stretto il X Municipio, quello di Ostia, non a caso commissariato ormai da tempo. E all’alba di stamattina 150 finanzieri del comando provinciale della guardia di Finanza di Roma hanno eseguito due provvedimenti di sequestro che vanno a colpire il cuore del gruppo criminale dei Fasciani.

Il patrimonio sequestrato ha un valore di 20 milioni di euro. E i provvedimenti sono stati emessi dalla Sezione specializzata in misure di prevenzione del Tribunale di Roma, su richiesta della Procura – Direzione Distrettuale Antimafia.

Qualche settimana fa era arrivata la sentenza con cui la Corte d’Appelo di Roma aveva condannato per associazione a delinquere semplice alcuni membri del clan Fasciani per i quali il procuratore generale aveva invece chiesto che venisse riconosciuto il reato di associazione maifosa. Una sentenza che aveva suscitato qualche polemica: «Giustizia schizofrenica — aveva detto il senatore dem e commissario del Pd di Ostia Stefano Esposito — allora perché il municipio è stato sciolto per mafia?».

Archivi