Roma, ruspe sulle ville dei Casamonica: demolito il “regno” del clan

Il Mattino, Mercoledì 21 Novembre 2018

Roma, ruspe sulle ville dei Casamonica: demolito il “regno” del clan

Le ruspe sono entrate in azione. Sono cominciate le operazioni di demolizioni delle otto villette sgomberate in via del Quadraro 110, nel Municipio VII, costruite abusivamente da membri della famiglia Casamonica. In particolare, è entrata in azione, proprio in questo momento, una ruspa per abbattere la prima delle otto villette, mentre stamattina sono andate avanti le operazioni di sgombero, con un via vai di uomini, pacchi, mezzi e agenti della polizia locale. Sul posto, da prima delle 8 di questa mattina, per assistere alle operazioni la sindaca di Roma Virginia Raggi.

«Questa è quella che viene definita “acciaccata”, che serve a rendere la casa inagibile. E questo è quello che accadrà a tutte le altre ville prima di essere completamente demolite» ha detto la sindaca.

«Queste operazioni procederanno così per tutti gli otto villini – spiega ancora la sindaca – Le operazioni consistono nel rendere inagibili casette. Adesso si sospenderanno per procedere alla separazione dei materiali per poi smaltirli per tipologia dei materiali. Questa operazione andrà avanti tutto oggi e continuerà nei prossimi giorni fino al completo abbattimento. Questo è l’esempio più lampante con cui l’ amministrazione dimostra di passare da parole ai fatti».  «Non ci fermiamo, andremo avanti fino a restituire questo territorio ai cittadini. Tra l’altro, avete visto che le case erano state costruite in aderenza all’acquedotto, quindi sono assolutamente abusive. Molti ci chiedono se potevano essere mantenute e destinate ad altro: no vanno smantellate», conclude.

E sull’operazione ritorna anche Matteo Salvini: A Roma non mi fermo fino a quando non avremo abbattuto l’ultima villa di questi stramaledetti».

Archivi