Ristoranti, bar, sale giochi e slot. Ecco come il clan D’Alessandro ricicla i ‘soldi sporchi’

Ristoranti, bar, sale giochi e slot. Ecco come il clan D’Alessandro ricicla i ‘soldi sporchi’
Gli interessi della cosca continua ad avere enormi interessi anche sulla costa romagnola

di Matteo Giuliani

CASTELLAMMARE. Ristoranti, alberghi, bar, attività collegate al turismo e ancora sale giochi e slot. Sono questi gli investimenti preferiti dal clan D’Alessandro. E’ così che la famiglia camorristica più potente di Castellammare di Stabia e tra le più longeve della provincia di Napoli ricicla i soldi provenienti dalle attività illecite. E’ quanto emerge dal rapporto della Direzione Investigativa Antimafia, redatto sull’attività svolta nell’arco del 2015 e presentato a fine luglio in Parlamento. Dalla relazione della Dia emerge che il clan D’Alessandro ha ramificazioni sui Monti Lattari ma soprattutto controlla la Penisola Sorrentina e continua ad avere esponenti sulla costa romagnola, in particolare a Rimini.

METROPOLIS

01/08/2016

fonte:www.internapoli.it

Archivi