Rischio avanzata Cosa Nostra nelle aziende, Fava: “non lasciamo da soli gli imprenditori”

Rischio avanzata Cosa Nostra nelle aziende, Fava: “non lasciamo da soli gli imprenditori”

L’allarme lanciato, attraverso una lettera aperta indirizzata al presidente della Regione e alla Presidenza della commissione regionale Antimafia, da moltissimi giovani imprenditori siciliani che hanno sempre coniugato attività imprenditoriale e impegno sociale, non può che vederci totalmente concordi e non deve cadere nel vuoto”. Lo dice il presidente della commissione Antimafia dell’Assemblea regionale siciliana, Claudio Fava, annunciando per i prossimi giorni un’audizione di una delegazione degli imprenditori che hanno firmato la lettera aperta. Nel documento i firmatari denunciano i ritardi nell’erogazione di aiuti e sottolineano il rischio di un’avanzata di Cosa nostra.

La Regione siciliana, incapace di offrire risposte alle lavoratrici, ai lavoratori e alle loro famiglie – scrivono -, consegna di fatto alle mafie la gestione di un bisogno che quest’ultima, come la storia dimostra, è in grado di sfruttare a proprio vantaggio con efficienza e pragmatismo”. “I ritardi, gli errori e le incapacità, a tutti i livelli – aggiunge -, rischiano di consegnare alla criminalità centinaia di attività economiche e di lanciare un messaggio pericoloso, come avvenuto per la vicenda della cassa integrazione, che contribuisce a creare un diffuso senso di sfiducia nei confronti delle istituzioni”.

6 Maggio 2020

Fonte:https://www.grandangoloagrigento.it/

Archivi