Ringraziamo il Questore D’Angelo per quello che ha fatto per la provincia di Latina. Ora PD ed IDV si muovano per pretendere l’assegnazione a Latina di Comandanti altrettanto bravi nella lotta alle mafie

IL QUESTORE D’ANGELO STA PER ANDARE VIA DA LATINA. LA POLITICA ORA, QUELLA SANA, FACCIA QUELLO CHE E’ NECESSARIO FARE

Il Questore d’Angelo sta per andare via da Latina.

Lo ringraziamo per quello che ha fatto liberando Latina da due clan pericolosi che stavano mettendo le mani su tutto, anche su parti della politica.

Bravo Questore.

Ottimo Questore, D’Angelo, che rimarrà nei cuori di quanti, come noi, hanno in cima ai propri pensieri la sicurezza dei cittadini, il rispetto della legalità e la salvaguardia delle istituzioni.

Ora si apre veramente una fase delicatissima per la provincia di Latina.

Con un tessuto produttivo, sociale e politico in parte mafioso, con un impianto investigativo che fa acqua da molte parti, con la maggior parte della gente che non collabora, c’è poco da sperare in bene.

Se non ci si muove bene e subito.

Con D’Angelo viene a mancare un puntello di quella parte buona dell’impianto di cui sopra.

Speriamo ora che il Capo della Polizia decida di mandare a Latina un dirigente altrettanto bravo.

Lo stesso discorso vale per le altre forze di polizia e, soprattutto, per la Guardia di Finanza.

Il PD e l’IDV, durante quest’ultima campagna elettorale, hanno mostrato –era ora! –di avere finalmente un certo interesse ai problemi della legalità e, soprattutto, del radicamento mafioso in provincia di Latina.

Ora traducano le loro declamazioni in azioni concrete.

Vadano con determinazione dal Ministro dell’Interno e dai Comandanti Generali dei CC e della Gdf e dal Capo della Polizia per chiedere di mandare in provincia di Latina personale esperto in problemi di antimafia come è già stato fatto in provincia di Frosinone.

Altrimenti saranno, quelle loro, purtroppo, ancora una volta chiacchiere.

Archivi