Riciclaggio di soldi in Bitcoin, un giro internazionale parte dal Napoletano

Riciclaggio di soldi in Bitcoin, un giro internazionale parte dal Napoletano

Di Redazione

26 Novembre 2021

Forse non c’è più spazio per gli spalloni, quelli che varcano il confine con borse piene di soldi per collocare all’estero i propri risparmi. Sono gli stessi che poi rientrano in Italia quando bisogna investire capitali al riparo dalla norma tributaria.

Soldi riciclati in BitcoinGrazie alle nuove tecnologie, circa 20 giorni fa gli inquirenti della procura di Napoli hanno messo a segno un blitz nel Vesuviano che potrebbe dare conferme a un’ipotesi shock: il riciclaggio di danaro avverrebbe attraverso una valuta elettronica, il Bitcoin. Il Bitcoin, tra l’altro, è una moneta che può essere spesa in qualsiasi parte del mondo e che non deve essere giustificata. Non va dichiarata, ragione per cui il tracciamento è impossibile.

Scoperto un caveau a ErcolanoC’è un’ipotesi che è sottoposta al vaglio dell’autorità giudiziaria partenopea: una mole enorme di danaro viene collocata in una banca della Lettonia, che poi si occupa di trasformare la valuta in moneta elettronica. Insomma, il danaro sporco diventa immediatamente – se non pulito – quantomeno “neutro”. Scoperto un caveau a Ercolano. E’ proprio dalla cittadina vesuviana che partirebbe il giro illecito del danaro.

Fonte:https://www.stylo24.it/riciclaggio-bitcoin-ultime-notizie-soldi-ercolano/