Richiesta ai Sindaci di Fondi, Terracina, Itri, Sperlonga

UNA NOSTRA RICHIESTA AI SINDACI DI FONDI, ITRI, SPERLONGA E TERRACINA: UNO SCREENING DI TUTTE LE IMPRESE OPERANTI SUL LORO TERRITORIO E LA TRASMISSIONE DEL LORO ELENCO AL GICO ED ALLA DIA

Itri, Sperlonga, Fondi, Terracina: un quadrilatero di territorio fortemente infiltrato da soggetti sospetti, con decine di imprese tutte provenienti dalla Campania e dalla Calabria che hanno monopolizzato il mercato dell’edilizia e non solo.

Di Gaeta, Formia, Minturno ci stiamo occupando già da tempo, elaborando un preciso lavoro.

Le elezioni svoltesi a Fondi debbono rappresentare una cesura con la situazione pregressa e l’inizio di una nuova era.

Il neo sindaco, anche per sua tranquillità, dia disposizioni al Comando dei VV. UU. di redigere un elenco di tutte le imprese operanti sul territorio nei settori soprattutto dell’edilizia e del commercio, elenco che, poi, dovrà trasmettere, previ accordi che potrà sin da ora stipulare con apposita convenzione, alla DIA o al GICO.

La stessa cosa chiediamo che facciano i suoi colleghi di Itri, Sperlonga e Terracina.

Ass. A. Caponnetto

Archivi