Riceviamo e pubblichiamo la nota pervenutaci da Domenico Maurca di Ceccano (Fr) ed invitiamo il Prefetto di Frosinone a far luce sulle vicende in essa evidenziate.

Spett. le UFFICIO TERRITORIALE DEL GOVERNO, alla luce dei gravissimi fatti accaduti nella gestione dei servizi sociali del comune di Ceccano che mi hanno arrecato notevoli danni a livello sociali, etici, economici e morali
CHIEDO
un immediato incontro con il sig. Prefetto di Frosinone per esporre personalmente le istanze (più volte inoltrate ai vostri uffici) a cui non ho mai ricevuto risposte. In particolare mi riferisco alle due richieste di commissione consiliare permanente sui servizi sociali richieste dai consiglieri comunali di opposizione Ruspandini e Caligiore mai espletate dagli amministratori comunali di Ceccano nonostante siano decorsi i termini per la convocazione (si parla di anni.. ). Le medesime avevano per oggetto la verifica sulle assunzioni degli operatori sociali assunti dalla cooperativa affidataria dell’appalto, in ottemperanza del DPR 445/2000. SONO ANNI CHE SULLA VICENDA E’ CALATA UNA “MAFIOSA” OMERATA’ CHE STA’ DENIGRANDO TUTTE LE ISTITUZIONI. Vi trasmetto in allegato gli articoli di stampa di ieri che continuano a parlare della vicenda ormai “famosa” in tutta la ciociaria.
In assenza di una risposta concreta all’istanza a voi inoltrata, inscenerò plateale protesta sotto i vostri uffici.
Cordiali saluti.

Dati:
Domenico Maura
via Cantinella 73
03023 Ceccano (FR)
tl 3393930143

Di seguito tre articoli tratti dai giornali: primo articolosecondo articoloterzo articolo

Archivi