Riceviamo e pubblichiamo: dal PRC di San Felice Circeo

Giorgio Paolini, con la sua società frusinate “Penta” aveva tentato il raddoppio del porto di San Felice, col sostegno dell’amministrazione comunale. Rifondazione Comunista si oppose, segnalando le gravi connessioni con il crimine organizzato e portando la questione fino al Parlamento Europeo. Molti ci “consigliarono” di lasciar perdere, ma noi tenemmo duro, e il raddoppio (peraltro un vero disastro ambientale) non si fece. Quanto fosse torbido quel contesto, continua anche oggi a essere dimostrato. Il libro bianco del PRC sull’argomento, che fece enorme scalpore, può essere consultato sul sito (in costruzione) del circolo di Rifondazione di San Felice, all’indirizzo: http: //www. prc-circeo. it/

Tratto da La repubblica – Leggi

Archivi