Riceviamo e pubbichiamo. MAFIE A RIETI. Giriamo la notizia alla Direzione Investigativa Antimafia per gli incombenti di competenza.

MAFIA A RIETI…
PAOLA CUZZOCREA CANDIDATA
SINDACO FA DELLE ACCUSE
PRECISE DI OPERAZIONI DI MAFIA.. Che rispondono gli altri candidati? Dice:
<A Rieti per esempio c’è la
mafia ma la politica e buona parte del sindacato fanno finta di
niente. > e poi: <Nel maggio dello stesso anno arriva l’esposto di
Italia Nostra e nell’agosto si scopre che la
Società appaltatrice SAFAB
S. p. a. è “in odor di mafia” (vengono arrestati i
vertici del Cda) ma i lavori
vanno avanti nonostante il
ritiro del famigerato certificato da parte della Prefettura di Roma
(Il Ministro Matteoli si giustifica dicendo che all’ANAS non è
arrivata alcuna comunicazione). > e:
<La stessa ordinanza, notificata al Comando dei Carabinieri di
Antrodoco e al Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Roma
per la “grave inadempienza
dell’Amministrazione
Comunale”, prevede inoltre il ripristino dei luoghi in base agli artt.
28, 160, 169 del D. Lgs.42/2004>
e poi:
<Invece, dopo un anno di stop per l’incidente di percorso dovuto
all’interdittiva
antimafia e dopo un tentativo di “ripulire” la SAFAB trasformandola in
S. A. F. A. B. , la società arrivata seconda nell’appalto riprende i lavori
sulla base del progetto della SAFAB stessa, nonostante le inchieste
giornalistiche di
coraggiosi giornalisti (Enzo
Angelini su Antimafia duemila, Fabrizio Colarieti sul Messaggero e Alfredo
Di
Giovampaolo con le telecamere del TG3), nonostante le azioni
parlamentari di Elisabetta
Zamparutti (PD-radicali) ed
inizialmente anche
l’interrogazione di Francesco Ferrante (PD), nonostante l’esplicita
richiesta al Prefetto
di intervenire fatta più volte dalle associazioni del
territorio. > e per finire: <Oggi le forze civiche di questa provincia
si trovano di nuovo sole a denunciare questi vergognosi comitati
d’affari. >

Archivi