Riceviamo dal Testimone di Giustizia Salvatore Barbagallo di Vibo Valentia questo suo sfogo.Il calvario di questa vera e propria icona della legalità,un imprenditore che per schierarsi dalla parte della giustizia é passato dalla ricchezza alla miseria più nera a causa dell’inettitudine,la cecità di uno stato che sembra in piena fase di dissoluzione,continua .

«Carenza di magistrati, quale segnale per chi denuncia?>)
I~1ET giorni scorsi ho letto sul
Quotidiano del Sudl~intervista a
sua Eccellenza il Procuratore
Mario Spagnuolo alla guida, dal
2008 ad oggi, dell’Ufficio di Vibo
Valentia. Mi rammarica, quale
persona  che ha denunciato verti
ci e affiliati del clari Mancuso,
sentirla  parlare di carenza  di ma
gistrati nelle aule del tribunale
di Vibo. Tutto questo, signor
Procuratore, mi lascia molto de
luso, mi affligge, mi rende seriamente
più povero di legalità. Come
si può pensare  di affrontare la
lotta alla ‘ndrangheta, che nel
territorio si è generata e svilup
pata per poi evolversi se la pro
vincia di Vibo  funge da scuola
elementare per la formazione
professionale dei  magi
strati che vi resteranno in servi
zio soltanto per periodi molto
brevi?
(Come pensa, signor Procura
tore, di poter dare risposte con-
JONADI -Sul bilancio il grup
po di minoranza incalza il
sindaco Signoretta: «Lo porti
in Consiglio al più presto».
Come si può pensare che  possano accettare di  venire ad operare in
questo territorio. Quale sarà la
causa di tutto questo? Sono un
cittadino e mi   piacerebbe capirne
il motivo.
Come lei sa, ho denunciato il
clan  più potente, internazionale
e tante volte ho  chiesto  il suo in
tervento o di essere convocato
presso il suo ufficio ma non ho
mai avuto l~onore di conoscerla
di persona pur comprendendo
che evidentemente la mole di la
voro della Procura, anche per la
carenza di personale, sia molta.
Ma mi basterebbero anche solo
cinque minuti del tuo tempo  per
parlarle della mia situazione.
Non ho denunciato   per interessi
personali né per avere benefici,
tant’è che ho perso  l’ azienda, la
famiglia, la casa; mi hanno fatto
,arrestare, hanno messo sotto i
piedi la dignità e   la credibilità  mia e
dei  miei cari. In tutto queste diffi
coltà desidero ringraziare sua
Eccellenza il vescovo di Mileto e
poi la fondazione del Banco ali
mentare, mentre lo Stato, signor
Procuratore, e quin4i le Istituzioni
del Vibonese, non mi hanno
mai dato nulla, al contrario, mi
hanno  semplicemente rovinato, e da
tutto questo deduco che i perso
naggi da me denunciati  facciano
parte di una puntata di illegali
tà.
Come da sempre  riferito, mi  af.
fldo, da buon credente, in prima
persona a  Nostro Signore che sa
tutto di tutti, speranzoso nella
sua  giustizia, ed  a  quelle   persone
che giorno dopo giorno rischiano
la propria vita per la
scelta fatta. La ringrazio, signor
Procuratore, per la sua profon
da attenzione” verso le mie de
nunce nei confronti dei Mancu
so,la cosca cosca   pericolosa ed indistrut
tibile.
Salvatore Barbagallo
Testimone di Giustizia
La sede del vecchio tribunale
crede a chi denuncia? I In  questa
drammatica situazione andre
mo, poi, a breve a  perdere un al
tro pm: la dottoressa Di Lauro,
che sarà, credo, contenta di la
sciare la sede vibonese
Archivi