.Riceviamo da Ventotene e pubblichiamo, invitando la Procura della Repubblica di Latina ad aprire un’inchiesta per accertare lo stato delle cose. Nella nota si fa riferimento ad intimidazioni che sarebbero state operate a danni dei componenti della Cooperativa. Anche in altre occasioni abbiamo sentito parlare di minacce e violenze sull’isola. Un nostro rappresentante è stato, com’è noto, anche malmenato. Più volte ci siamo visti costretti ad occuparci della situazione esistente a Ventotene per la piaga del devastante fenomeno dell’abusivismo edilizio. Un’isola che poteva essere definita una perla del Tirreno è stata letteralmente massacrata da un abusivismo selvaggio che nessuno ha saputo e voluto forse contrastare in maniera efficace. Dobbiamo dare atto solo all’attuale Comandante della locale Stazione Carabinieri di essersi mosso con solerzia, ma altrettanto non possiamo dire di quelli della Guardia di Finanza e della Capitaneria di Porto i cui presidi locali sono poco significativi. C’è, poi, tutto il fenomeno degli investimenti di capitali sulla cui “origine” sarebbe necessaria un’opera di profondo monitoraggio. Ma quesdo è un discorso a parte che faremo in altra sede e con modalità diverse.

Leggi la prima denuncia

Leggi la seconda denuncia

Guarda le fotografie

Archivi